La legge e numerose sentenze possono aiutare i padri separati. L'avvocato matrimonialista Della Corte è la soluzione.

 

Quando vi è una separazione tra coniugi per i padri può diventare difficile mantenere rapporti costanti ed assidui con i figli, per questo motivo può risultare utile rivolgersi ad un avvocato padri separati Roma.

 

Nonostante la legge, in vigore dal 2006, preveda che il regime ordinario in caso di separazione sia quello dell'affido condiviso e solo in casi sporadici e specifici si può far ricorso all'affido esclusivo ad uno dei genitori, dal punto di vista pratico continuano ad esservi delle difficoltà per i padri separati che hanno bisogno di un avvocato per padri separati allo scopo di far valere i propri diritti. Ciò perché una volta stabilito che il bambino, al fine di preservare la sua serenità, deve restare nella casa coniugale, la stessa viene solitamente affidata alla madre.

 

Resta quindi una maggiore presenza materiale di un genitore rispetto all'altro e proprio tale fattore in alcuni casi può aumentare i problemi dei padri separati. Non di rado infatti un genitore tenta di prevaricare l'altro denigrandolo o facendo avvertire al bambino un senso di abbandono. Ciò con il tempo comporta una maggiore difficoltà del padre ad avere rapporti con i figli per questo è bene rivolgersi all'avvocato padri separati Roma Mariarosaria della Corte che si occupa della tutela dei minori in caso di separazione, cercando di assicurare la bigenitorialità. 

 

A ciò si aggiungono le difficoltà dovute al caso in cui la madre decida di iniziare un nuovo rapporto sentimentale e favorisca la presenza in casa del nuovo compagno. In questi casi sempre più frequentemente, soprattutto nei bambini più piccoli, c'è una sorta di sostituzione del padre in quanto il maggior tempo trascorso in casa dal compagno della madre consolida tale rapporto a discapito di quello con il padre che è costretto ad uscire di casa. Di fronte a questi che sono veri e propri soprusi è bene difendersi con l'aiuto di un avvocato padri separati Roma, infatti non sono mancate pronunce volte a riequilibrare la situazione. Tra queste di particolare rilevanza la sentenza della Corte di Cassazione 3810 del 2015 che stabilisce una sanzione pecuniaria a carico del coniuge che ostacola il diritto del coniuge a fare visita al figlio.

 

Nel caso in oggetto la madre aveva disatteso l'invito del giudice ad agevolare i rapporti delle figlie con il padre e in particolare non aveva rispettato il diritto di visita attraverso dei comportamenti ostruzionistici. Di conseguenza il giudice aveva applicato una sanzione di 1000 euro a carico della donna che, a sua volta, aveva impugnato davanti alla Corte di Cassazione che però ha confermato la sanzione.

 

Questo caso sottolinea l'importanza di avere un avvocato per padri separati perché solo la competenza specifica può aiutare il genitore leso a non arrendersi al fine di far rispettare un diritto del minore alla bigenitorialità. Di pari passo con la separazione c'è la povertà, infatti sono numerosi i padri che costretti a lasciare casa e quindi a cercare un posto dove vivere e a pagare alimenti per coniuge e figli, sono costretti a rivolgersi a parenti oppure alla Caritas per poter sopravvivere, questa è un'ulteriore condizione che può rendere difficile il rapporto con i figli perché non di rado il padre separato si trova nell'impossibilità di ospitare i figli durante il week end o nei periodi di ferie e ciò ostacola il rapporto. In questi casi l'avvocato padri separati Roma può cercare di ottenere una modifica delle condizioni di separazione in modo che le stesse siano più eque e permettano una vita dignitosa ad entrambi gli ex coniugi.

 

Spesso il padre che si sente prevaricato rinuncia a lottare per cercare di tutelare la serenità dei figli e ciò può diventare un ulteriore punto di forza dell'altro genitore che cerca così di screditare l'ex. Per difendere i propri diritti e i diritti dei minori non resta che rivolgersi all'Avvocato Mariarosaria Della Corte che a Roma si occupa di difendere i diritti dei padri separati e dei minori coinvolti loro malgrado nei conflitti dei genitori.